Dermatologo prurito cuoio capelluto Milano

Patch test Milano
Ottobre 2020
Dermatologo Epiluminescenza Milano
Visita dermatologo Milano
Dicembre 2020
Patch test Milano
Ottobre 2020
Dermatologo Epiluminescenza Milano
Visita dermatologo Milano
Dicembre 2020

Grattarsi di frequente il cuoio capelluto potrebbe essere sintomo di un problema ben più grave e fastidioso, della semplice forfora. Visite Private, come network, mette a disposizione il servizio dermatologo prurito cuoio capelluto Milano, per contrastare efficacemente questo disturbo, in modo professionale.

Dermatologo prurito cuoio capelluto Milano

Il portale Visite Private nasce dall’esigenza della clientela di avere una risposta immediata alle esigenze sanitarie che possono occorrere durante la vita. In Italia le strutture pubbliche sono parificate alle strutture private, tuttavia a volte le attese per una visita possono essere decisamente interminabili. Quando il fattore “attesa” diventa incompatibile con le patologie in corso, la necessità di fare una visita con una certa urgenza, diventa prioritaria.

In questo contesto la nostra struttura risponde prontamente alle esigenze dei pazienti, fornendo loro una serie di professionisti qualificati per svolgere visite specialistiche, esami e tutto quello che si rende necessario per affrontare la patologia specifica. In questo articolo parleremo di come un dermatologo può aiutare in questa patologia.

Per una prima visita chiama lo 0283595639 

Da cosa dipende il prurito in testa?

A questa domanda non esiste una sola risposta. Purtroppo esiste un’ampia gamma di cause, la forfora ad esempio e la dermatite seborroica, (una condizione infiammatoria della pelle) sono le cause più comuni di prurito al cuoio capelluto. A loro volta queste cause possono essere il risultato di stress, cambiamenti stagionali, ormoni fluttuanti o una crescita eccessiva di lievito sulla pelle. La forfora infine può essere causata da cuoio capelluto troppo secco, capelli grassi e una varietà di condizioni della pelle. Il prurito in testa può dipendere dal tempo, dal tuo stile di vita o dalla tua salute. Determinare le cause di un cuoio capelluto secco e pruriginoso non è sempre facile, di seguito indichiamo alcune cause comuni:

  • Forfora. Se il cuoio capelluto è desquamato, potrebbe essere forfora. Sebbene fastidiosa, la forfora di solito non è grave. Shampoo e trattamenti speciali possono aiutare a ripristinare l’idratazione del cuoio capelluto e tenere a bada la desquamazione.
  • Psoriasi. La psoriasi può verificarsi ovunque ed è comune sul cuoio capelluto. Circa il 50% delle persone con psoriasi a placche riferisce di riacutizzazioni sul cuoio capelluto. La psoriasi a placche è caratterizzata da macchie ruvide e in rilievo sulla pelle che possono incrinarsi, bruciare e prudere.
  • Pidocchi. Quando pensi ai pidocchi, potresti pensare alla scuola. Tuttavia, anche gli adulti possono contrarre i pidocchi. Mentre i pidocchi vengono comunemente trasmessi per contatto diretto, anche la condivisione di spazzole per capelli, cappelli e altro con una persona infetta può causare pidocchi.
  • Reazione allergica o orticaria. A volte, i prodotti per capelli possono causare prurito al cuoio capelluto. Se i prodotti utilizzati sono troppo aggressivi o contengono un allergene, il cuoio capelluto potrebbe reagire con prurito o sensazioni di bruciore.
  • Cuoio capelluto secco. Soprattutto in inverno, un cuoio capelluto secco può causare prurito. La pelle ha bisogno di umidità e l’aria più secca e fredda in inverno può impedire alla pelle di idratarsi correttamente.

Per una prima visita chiama lo 0283595639 

Perché rivolgersi al servizio dermatologo prurito cuoio capelluto Milano?

Da quanto scritto prima appare evidente che le cause sono principalmente imputabili alla pelle. Il dermatologo è il professionista più preparato quando si parla di pelle, ed è per questo che vengono interpellati frequentemente per questo tipo di problema. I dermatologi hanno l’esperienza medica per determinare correttamente se esiste o meno una causa medica sottostante, trattare efficacemente qualsiasi problema medico, migliorare l’aspetto del cuoio capelluto e dei capelli, nonché gestire i sintomi a lungo termine.

Quando vedere un dottore?

Potrebbe essere necessario consultare un medico nei seguenti casi:

  • Il prurito è aggravato, soprattutto se interferisce con le attività quotidiane o con il sonno.
  • La condizione dura per più di 7 giorni.
  • I trattamenti antiforfora o domestici non funzionano.
  • Rossore o gonfiore si verificano sul cuoio capelluto.
  • L’infiammazione si sviluppa in altre parti del corpo.

Diagnosi del prurito al cuoio capelluto

Il più delle volte, un prurito al cuoio capelluto non è motivo di preoccupazione. Ma ci sono momenti in cui può indicare qualcosa di più serio. È essenziale identificare la causa dietro il prurito del cuoio capelluto per un trattamento appropriato. Ciò può comportare una storia medica dettagliata e un esame fisico. Se il medico sospetta una condizione medica per il prurito del cuoio capelluto, potrebbe essere necessario sottoporsi a test come:

  • Test con tampone
  • Analisi del sangue
  • Biopsia cutanea

La dermatite seborroica è una causa comune di prurito al cuoio capelluto e il medico può cercare macchie rosse e squamose sulla pelle. Poiché questi sintomi sono comuni con la psoriasi e la dermatite atopica, il medico può ordinare altri test per escludere queste condizioni.

Trattamento per il prurito al cuoio capelluto

Ci sono molte soluzioni da banco disponibili per il cuoio capelluto pruriginoso, e talvolta sono efficaci, ma se non sai cosa sta causando il tuo cuoio capelluto pruriginoso, non è una buona idea provare a trattarlo. Provare troppi prodotti, o utilizzare un prodotto non adatto, potrebbe effettivamente provocare una reazione allergica e potresti ritrovarti con il cuoio capelluto più pruriginoso rispetto a quando hai iniziato. La cosa migliore da fare è vedere un dermatologo e scoprire esattamente cosa provoca prurito al cuoio capelluto. Quindi se dopo una settimana di trattamento con prodotti topici non hai risultati, chiama subito Visite Private e prenota la tua visita!

Chiamaci allo 0283595639 

I principali rimedi

Trattamenti cuoio capelluto

Come abbiamo visto i trattamenti per il prurito in testa sono legati alla diagnosi, quello che spesso succede, vista l’abbondanza di rimedi casalinghi, è che le persone tardano a richiedere una visita specialistica, sperando che i rimedi da banco funzionino. Questo è vero se la persona non presenta patologie o problemi al sistema immunitario, i rimedi da banco funzionano, specie sulle persone sane. Il prurito al cuoio capelluto causato da dermatite seborroica e psoriasi, ad esempio, migliorerà con shampoo da banco che includono ingredienti come selenio, zolfo, catrame, zinco o acido salicilico. È importante sottolineare che questi shampoo devono essere insaponati nel cuoio capelluto e lasciati riposare per diversi minuti prima del lavaggio. Funzionano meglio se usati almeno tre volte alla settimana.

I farmaci

A volte possono essere richiesti farmaci da prescrizione. Gli shampoo anti-lievito possono aiutare a migliorare la dermatite seborroica e i farmaci a base di corticosteroidi topici sono spesso necessari per trattare condizioni come la psoriasi e le reazioni allergiche. La follicolite migliora occasionalmente con gli shampoo da banco e altre volte può richiedere antibiotici topici o orali a seconda della sua gravità. Il messaggio da portare a casa è che: se il prurito del cuoio capelluto non si risolve con semplici misure da banco, ma sembra peggiorare; bisogna contattare subito il medico di base o il dermatologo. 

Conclusioni

Il servizio dermatologo dermatite atopica Milano del portale Visite private, si mette a disposizione per fornirvi in tempi stretti un dermatologo, che possa diagnosticare la causa del vostro prurito! Possiamo prenotarvi una visita specialistica a partire da 100€, senza le lunghe attese del servizio nazionale.

Chiamate oggi stesso lo 0283595639 e prenotate subito la vostra visita!

Seguici su Facebook