Ringiovanimento mani Milano

Avete cercato Ringiovanimento mani e desiderate saperne di più? Ecco tutte le informazioni su questo intervento di chirurgia estetica che ridona un aspetto nuovo alle mani.

Ringiovanimento mani trattamento estetico molto richiesto

Le mani sono la parte del corpo che forse più di tutte, oltre ovviamente al viso, mostrano i segni dell’età. Proprio per questo i trattamenti estetici volti al loro ringiovanimento sono molto richiesti e largamente diffusi.

I vari trattamenti disponibili si propongono di dare alle mani un nuovo aspetto, eliminando le imperfezioni che lasciano trasparire il passare del tempo. Grazie ad alcune tecniche molto innovative è possibile infatti cancellare del tutto certi inestetismi e far apparire la pelle compatte e liscia, ma si può anche ridare alle mani una forma migliore riempiendo gli spazi con apposite tecniche.

Nessun limite dunque alle richieste, anche a quelle che in passato sembravano impossibili da eseguire. Ad oggi chiunque può avere mani giovani e sode, e si possono eseguire trattamenti estetici come in qualsiasi altra parte del corpo assicurando risultati eccellenti.

Anche l’assottigliamento dovuto alla perdita di collagene non è più un problema e si può intervenire ridando volume e forma alla cute, e stimolando anche la produzione del collagene. Anche le macchie e gli avvizzimenti eccessivi possono essere risolti e i trattamenti possono essere ripetuti per farli durare più a lungo.

 

Quali sono i trattamenti estetici più indicati per il ringiovanimento mani

I trattamenti estetici per ridare alle mani una pelle elastica e ringiovanirle sono diversi e tutti agiscono con efficacia sull’invecchiamento. I trattamenti più efficaci sono i seguenti:

    Filler dermici – hanno lo scopo di ridare alle mani il volume corretto e agiscono producendo effetti che risultano naturali. I filler dermici vengono iniettati sotto la pelle in modo da imitare l’effetto del collagene naturale presente nel nostro corpo. Per eseguire questi trattamenti è fondamentale conoscere perfettamente l’anatomia delle mani e avere un’esperienza pluriennale nella medicina estetica.

    Peeling chimici – indicati per migliorare la texture della pelle delle mani, i peeling chimici si utilizzano soprattutto per le rughe fini. Infatti, proprio grazie all’azione degli acidi di origine naturale riescono a creare un ricambio cellulare e migliorare così l’aspetto della pelle.

    Radiofrequenza e laser frazionati – questi due trattamenti servono per stimolare a produrre nuovo collagene a livello dermico e contemporaneamente aiutano a rendere liscia la pelle delle mani e a levigarla. La pelle appare compatta e luminosa. Il laser è ideale anche per diminuire i segni delle rughe e altri inestetismi causati dall’invecchiamento.

    Luce pulsata – questo trattamento serve per cancellare inestetismi e macchie alle mani e agisce anche sulla iperpigmentazione

    Lipofilling o lipostruttura – il trattamento consiste nell’aspirazione di una piccola porzione di tessuto adiposo dove se ne trova a sufficienza, che viene trattato e iniettato nelle mani per rimpolparle. Con questo trattamento è dunque possibile rimodellare il dorso delle mani e rigenerarle.

Come funziona il lipofilling alle mani

Il lipofilling è un intervento mini invasivo e non richiede ricoveri, degenze o lunghi recuperi. L’intervento viene eseguito in regime di day-hospital con anestesia locale e sedazione.

Nella prima fase viene asportato il grasso dalle zone dove il tessuto adiposo è presente in eccesso.

L’aspirazione del grasso viene effettuata tramite una micro-cannula, poi il grasso viene sottoposto a un trattamento di purificazione e viene impiantato come se fosse un filler nella zona da trattare tramite un ago sottilissimo.

Successivamente all’intervento il paziente può avvertire alcuni fastidi, comunque di lieve entità, come ad esempio arrossamenti e tumefazioni, che però vanno via molto presto. Il trattamento viene definito semipermanente, in quanto parte del grasso iniettato viene riassorbito nel giro di un paio d’anni.

Quando sottoporsi ad un trattamento estetico per ringiovanire le mani

Le mani invecchiano con il passare dell’età ma ad accelerare il processo fisiologico è anche l’esposizione eccessiva al sole, che trasforma la pelle e causa degli inevitabili inestetismi sulla pelle.

In genere ci si può sottoporre ad un trattamento estetico per migliorare la pelle delle mani quando queste presentano:

  • Pelle sottile, cadente e rugosa
  • Perdita di tessuto adiposo che dona alle mani un aspetto ossuto
  • Macchie scure e lesioni precancerose

In tutti questi casi sottoporsi ad uno dei trattamenti proposti in precedenza contribuisce a migliorarne l’aspetto e a ridare alle mani una nuova giovinezza. Ovviamente è fondamentale scegliere il trattamento più adeguato a seconda del problema manifestato.

E’ in genere compito del chirurgo decidere quale tecnica eseguire per garantire i migliori risultati.

Come si svolge la visita

Per sottoporsi ad un intervento per ringiovanire le mani bisogna prima di tutto consultare un chirurgo esperto e qualificato, che abbia esperienza nel settore e sia in grado di assicurare al paziente i risultati migliori.

Durante la visita è importante che tra medico e paziente si instauri un rapporto di fiducia, ed è compito dello specialista valutare lo stato della pelle del paziente e discutere le opzioni che lo aiuteranno a raggiungere il risultato desiderato.

Sempre nel corso della visita il chirurgo illustra al paziente tutti gli aspetti del trattamento da eseguire e tutto quanto riguarda benefici, rischi, complicanze, reazioni avverse, procedura da eseguire, decorso post operatorio, costi.

Il chirurgo ha l’obbligo di sottolineare che si tratta di trattamenti con risultati temporanei, che hanno una durata più o meno lunga a seconda del tipo di trattamento scelto, e che per mantenere i risultati ottenuti devono essere ripetuti nel tempo.

E’ sempre il chirurgo a stabilire la tecnica migliore da eseguire, tenendo conto dei vari fattori individuali, che rendono ogni caso singolo e personalizzato.

Riassumendo

Come detto in precedenza, la prima cosa da fare se si decide di sottoporsi ad un trattamento per ringiovanire le mani è quella di scegliere un buon chirurgo, che sia specializzato nel settore e che abbia esperienza pregressa nel trattare questi casi.

Anche se non si tratta di interventi invasivi, è comunque indispensabile che sia le tecniche che le procedure per eseguirle siano svolte correttamente, in modo da evitare eventuali conseguenze.

Inoltre, affidarsi ad un esperto chirurgo vuol dire avere la certezza di conseguire risultati soddisfacenti, e di evitare al minimo ogni possibile rischio.

Altri Interventi


oppure