Reumatologo Milano

Dolori alle ossa ? Oppure dolori muscolari? I dolori ti accompagnano tutti i giorni tutto il giorno? Ti sembra che nessun rimedio sia quello giusto? Hai pensato di rivolgerti ad un reumatologo Milano? In questo articolo ti spieghiamo chi è e di cosa si occupa questo medico professionista.

Molte volte può capitare di imbatterci in dolori cronici alle ossa o ai muscoli e possono essere dipesi da tanti e differenti fattori. A volte lo sport in eccesso può aver causato una lesione altre volte il nostro corpo sta vivendo un periodo di forte stress e ne risente tutto il nostro organismo.

Altre volte ancora a nascondersi dietro questi sintomi ci sono patologie poco conosciute ma esistenti. Quando un dolore fisico diventa cronico e frequente è sempre bene andare a verificare a cosa è dovuto.

Un semplice dolore può essere solo un semplice dolore altre volte invece è un campanellino di allarme che porta alla nostra attenzione l’esistenza di una patologia.

In questi casi è bene rivolgersi ad un medico professionista ed oggi andremo a parlare del reumatologo Milano. Questo medico professionista è molto spesso ignorato o quanto meno non conosciuto e diverse persone confondono la professione di questo medico.

Ecco perché oggi andremo a parlare di questo medico professionista e spiegheremo di cosa si occupa e quali patologie cura. Inoltre spiegheremo quali sono gli esami che ci chiede di eseguire e come si svolge una visita reumatologica. Infine vi indicheremo come trovare un buon medico quando ve ne occorre uno.

 

Chi è il reumatologo Milano? Di cosa si occupa questo medico professionista?

Il reumatologo Milano è un professionista medico che ha studiato per sei anni Medicina e Chirurgia dopo di che si è specializzato nella branca medica reumatologia.

Il termine reumatologo o reumatologia viene molto spesso confuso ed ignorato da molte persone ma in realtà questo medico professionista è importantissimo perché cura diverse patologie che riscontriamo nel corpo umano.

In particolar modo il reumatologo si occupa di analizzare, studiare e curare le malattie croniche o infiammatorie dell’apparato muscolo scheletrico.

Si occupa infatti di curare determinate zone tra queste riscontriamo articolazioni, muscoli ed ossa.

Al tempo stesso però si occupa anche di curare alcuni organi in particolari che possono essere coinvolti da alcune patologie, in particolar modo reni, cervello, vasi sanguinei e polmoni.

Le patologie di cui si occupa questo medico sono tantissime ed ognuna di loro presenta le sue diverse caratteristiche.

Il medico perciò eseguirà una visita specialista ad ogni paziente che si presenterà da lui al fine di individuare la patologia e assegnare la terapia più adatta.

Come si svolge la visita specialistica da un reumatologo?

La visita specialistica da un reumatologo ha una durata di circa 30/40 minuti. Vediamo la necessità di eseguirla ogni volta che abbiamo il sospetto della presenza di una patologia all’apparato muscolo-scheletrico.

In genere a consigliarci questo tipo di visita è il medico di base o un altro medico che ha riscontrato problematiche legate a questa branca medica.

La visita si svolge molto semplicemente, il paziente viene messo a proprio agio all’interno dello studio medico e si comincia il reperimento di informazioni. Questa fase è importante per poter individuare la patologia.

Si chiedono informazioni in primis sullo stato generale di salute del paziente, l’eventuale assunzioni di farmaci, l’eventuale utilizzo di sigarette o di bevande alcoliche. Si chiedono informazioni anche sulle attività fisiche se svolte.

Molto spesso la maggior parte delle patologie nasce da cattive abitudini quotidiane che indeboliscono il nostro organismo. In secondo luogo si va a vagliare la presenza di altre eventuali patologie sia nel paziente che nella sua storia famigliare, ci sono casi in cui diverse patologie hanno famigliarità congenite e quindi sono state già presenti all’interno della famiglia magari è stata contratta da un nonno oppure da una zia.

È importante per il medico saperlo. Infine si passa all’analisi dei sintomi riscontrati, si effettua una palpazione in determinate zone come l’addome, si ascolta il cuore e si misura la pressione. Questo medico si occupa infatti anche dei vasi sanguinei e quindi della loro corretta funzionalità.

Al termine della visita nel caso in cui il medico abbia riscontrato la possibilità di un eventuale patologia ci prescrivere degli esami più specifici al fine di individuarla definitivamente ed iniziare la giusta terapia.

Quali sono gli esami che può richiede un reumatologo?

Quando parliamo di esami reumatologici parliamo di una vasta ed incredibile quantità di esami diversi che il reumatologo Milano potrebbe richiederci. In genere però gli esami che ci sono richiesti più di frequente sono:

  • Analisi del sangue e test delle urine specifici per riscontrare eventuali patologie ed infiammazioni
  • Esami cardiologici per verificare lo stato di salute del cuore e dei vasi sanguinei
  • Esami radiologici quando si suppone l’interessamento di ossa e muscoli e si deve perciò vagliare l’entità della malattia
  • Esami ecografici quando si suppone l’interessamento di uno o più organi.
  • Risonanza Magnetica o TAC per controllare il cervello quando si suppone l’interessamento di questo organo
  • Esami specifici come capillaroscopica, artrocentesi e molti altri.

Quali sono le patologie di cui si occupa un reumatologo?

Un reumatologo Milano abbiamo detto che si occupa di diverse patologie. Tra le più frequenti troviamo:

  • Artrosi
  • Artriti
  • Osteoporosi
  • Artrite reumatoide
  • LES
  • Fenomeno di Reynaud
  • Artrite psoriasica
  • Gotta
  • Reumatismi

Dove troviamo un reumatologo Milano?

Il reumatologo Milano abbiamo detto che è un medico specialista. Abbiamo la possibilità di trovarlo sia in strutture pubbliche che in strutture private.

All’interno di strutture pubbliche quali ospedali, asl e ambulatori possiamo trovare professionisti altamente competenti ed usufruire di costi bassi per una visita specialistica.

Unico inconveniente le liste di attesa per un appuntamento che a volte sono di diversi mesi sia per la visita con il professionista che per gli esami eventuali da svolgere.

La seconda opzione è invece la struttura privata dove possiamo trovare un medico professionista con ottime competenze ed usufruire della stessa struttura per eseguire gli esami.

Le liste di attesa non esistono, il paziente viene ricevuto a pochi giorni dalla richiesta di appuntamento consentendogli cosi di risolvere la problematica quanto prima.

Quando si tratta della nostra salute è sempre bene agire tempestivamente e riscontrare l’eventuale patologia il prima possibile cosi da curarla prima che diventi invasiva.

Prenota una visita privata


oppure