Ematologo Milano

Stanchezza continua? Irritabilità fuori dal comune? Mani e piedi freddi? Hai mai pensato che magari non è solamente un sintomo momentaneo ma uno stato che possa essere dipeso dall’anemia mediterranea?

A fornire la risposta a questa domanda ci pensa l’ematologo Milano.

Molto spesso vediamo la comparsa di sintomi come stanchezza continua, irritabilità, fragilità delle nostre unghie, capogiri e non tendiamo a dargli peso perché la maggior parte delle volte sono passeggeri e come sono arrivati tendono ad andarsene, ma se così non fosse? Se questi sintomi fossero un campanello d’allarme?

Molto spesso questi sintomi possono essere associati a diverse patologie come ad esempio l’anemia mediterranea che ci indica la mancanza di ferro all’interno del nostro sangue e a dirci se soffriamo di questa patologia può dircelo soltanto l’ematologo Milano.

Questo professionista svolge una professione molto particolare ed oggi in questo articolo vi andremo a spiegare di cosa si occupa e come trovare un ematologo.

 

Chi è l’ematologo Milano e cosa fa?

L’ematologo è il medico professionista che studia, analizza e cura il sangue dell’essere umano.

Si occupa anche di studiare, analizzare e curare tutte le patologie che lo riguardano. In particolare ci rivolgiamo a questo medico professionista ogni volta che abbiamo problematiche abbastanza gravi, infatti l’ematologo cura alcune tra le più gravi patologie esistenti al mondo come ad esempio leucemie e linfomi.

Si occupa anche però di malattie meno gravi ma comunque destabilizzanti come anemie e carenze di globuli bianchi o rossi nel sangue.

Quando rivolgersi ad un ematologo?

Non siamo noi a decidere quando è il momento di rivolgersi ad un ematologo, decidiamo infatti di rivolgerci a questo professionista su consiglio del medico di base. In genere è il medico di famiglia al quale ci andiamo a rivolgere quando notiamo la presenza di banali sintomi che ci può consigliare di eseguire delle analisi del sangue.

Ed è dall’eventuale presenza di anomalie nelle risposte a queste analisi che il medico ci consiglia di rivolgerci ad un professionista che in questo caso è l’ematologo. In particolare ci andiamo a rivolgere a questo professionista nel momento in cui le nostre analisi del sangue presentano le seguenti problematiche:

  • Abbassamento dei globuli bianchi
  • Piastrine basse
  • Abbassamento dei globuli rossi
  • Alzamento dei globuli rossi
  • Innalzamento dei globuli bianchi
  • Piastrine alte

Ognuna di queste problematiche indica una problematica differente che può essere anemia, leucocitosi, leucopenia, piastrinopenia.

Inoltre ci rivolgiamo ad un ematologo anche in altri casi più o meno gravi come presenza di linfonodi ingrossati, milza ingrossata, e sintomi sopra citati quali stanchezza eccessiva, battito cardiaco irregolare ed accelerato, eccessiva irritabilità. Tutti sintomi che nascondono una patologia.

Come si svolge la visita medica dall’ematologo

Come già vi abbiamo anticipato la visita medica dall’ematologo avviene dopo che sono stati riscontrati dei sintomi e dopo che le analisi del sangue del paziente hanno evidenziato una problematica esistente.

L’ematologo durante la prima visita non solo analizza le analisi già svolte dalla paziente ma prende informazioni sul suo stato generale. Ad esempio prende informazioni sulle sue abitudini tra cui stile di vita, abitudini alimentari, storia clinica del paziente e dei suoi famigliari.

La seconda parte della visita è invece la palpazione del corpo del paziente in determinati punti specifici per riscontrare l’eventuale presenza di linfonodi ingrossati ad esempio eseguirà una palpazione dell’addome e palpazione di milza e fegato per verificare se sono ingrossati oppure negli standard. Si passa poi all’ascolto del cuore e dei polmoni.

Infine il medico predisporrà quando necessario ulteriori esami e ci darà la sua diagnosi sul nostro status di salute.

Quando ci rechiamo da un ematologo è bene portare sempre con noi tutti gli esami che sono già stati svolti così che il medico possa avere a disposizione tutta la documentazione necessaria per analizzare la storia clinica del paziente.

Quali sono gli esami che può richiedere un ematologo Milano?

Un ematologo Milano può sicuramente chiedere un’accurata analisi del sangue con esami specifici alla ricerca di irregolarità nei valori. A volte è sufficiente un semplice prelievo del sangue che possiamo eseguire presso una qualsiasi struttura pubblica e privata.

Solo se c’è la presenza e il dubbio di eventuali patologie più gravi si possono richiedere ulteriori esami come radiografie, ecografie, tac, biopsie tutto dipende ovviamente dalla tipologia di patologia che stiamo analizzando.

Sarà infatti in merito alle risposte delle analisi del sangue e dopo la visita ematologica che si vaglierà la possibilità di eseguire esami più approfonditi.

Dove trovare un ematologo Milano?

L’ematologo è un medico specialista che possiamo trovare sia all’interno di strutture pubbliche e quindi della sanità statale che all’interno di strutture private. Sono sempre di più infatti le strutture private che cercano di dare una risposta sempre più attenta e piena alle esigenze dei pazienti cercando di fornire tutte le prestazioni mediche esistenti al mondo.

Quando parliamo di problematiche che riguardano il sangue del nostro corpo stiamo parlando di patologie che seppur leggere possono portare a gravi scompensi è bene perciò agire in tempo e curare il prima possibile la patologia. L’urgenza si rende ancora più evidente quando si hanno davanti patologie molto gravi dove il fattore tempo è vitale.

La sanità statale a volte ha tempi troppo lunghi da attendere tra lunghe liste di attesa anche per un semplice appuntamento, davanti ad una sospetta anemia o ad una sospetta leucemia non si possono attendere mesi per essere visitati si deve perciò trovare un medico immediatamente.

Ed è proprio in questi casi che entra in gioco la struttura medica privata che consente a tutti di ricevere in breve tempo un appuntamento dal medico desiderato in questo caso dall’ematologo Milano.

Questa sua velocità nel fornire appuntamenti è sicuramente un vantaggio non da poco inoltre sempre più strutture si attrezzano per poter fornire ai propri pazienti tutti i servizi possibili, abbiamo così la possibilità di rivolgerci ad un’unica struttura sia per eseguire la prima visita ematologica sia per eseguire eventuali esami o terapie richieste e consigliate dal medico. La nostra salute deve essere la nostra priorità e anche se la struttura privata è più esosa rispetto ad una struttura pubblica a guadagnarci è sicuramente la nostra salute che può ristabilirsi in tempi brevi.

Prenota una visita privata


oppure