Otoplastica Milano

Se volete maggiori informazioni sull’intervento di Otoplastica seguite questo post e scoprirete tutto ciò che dovete sapere su questa operazione di chirurgia estetica.

Intervento di Otoplastica per correggere le orecchie a sventola

Questo intervento di chirurgia estetica mira a correggere gli inestetismi dei padiglioni auricolari, in particolare le orecchie a sventola, e consente di riposizionarle in maniera più corretta e di creare un aspetto armonioso del padiglione auricolare.

L’operazione permette quindi di rimodellare le orecchie prominenti e correggere difetti congeniti o post-traumatici, ed esiti di interventi degenerativi del padiglione auricolare derivanti dall'asportazione di tumori.

Le orecchie a sventola, note anche con il termine di orecchie ad ansa, sono un difetto congenito che interessa circa il 1% della popolazione mondiale e sono quindi all’incirca cento milioni nel mondo le persone che ne soffrono.

Non vi sono limiti di età per sottoporsi a questo intervento, ma in genere è consigliabile attendere che si completi lo sviluppo del padiglione auricolare o che magari vi siano forti motivi personali.

L’operazione nei bambini viene eseguita generalmente tra i 6 e i 14 anni, quindi in un’età in cui il problema crea disagi e imbarazzi, e causa traumi e insicurezze nei giovani. Sono comunque tantissimi anche gli adulti che decidono di sottoporsi all’intervento per correggere il difetto e recuperare la loro autostima. Ecco i casi in cui è necessario sottoporsi all’intervento:

  • Orecchie sporgenti, a sventola, prominenti
  • Sporgenza asimmetrica tra i due padiglioni
  • Malformazioni o dismorfie ad una o entrambe le orecchie
  • Asimmetria delle pieghe cartilaginee
  • Lobi dismorfici o fessurati
 

Come si svolge l’intervento di Otoplastica

L’intervento di chirurgia estetica per le orecchie viene eseguito in anestesia locale o generale, in base al livello di collaborazione del paziente e viene ritenuto necessario il ricovero solo quando il chirurgo decide di ricorrere all’anestesia generale.

L’intervento può essere eseguito con due tecniche chirurgiche diverse:

  • Sutura della cute della conca al periostio della regione mastoidea a livello del solco retro auricolare, effettuando la chiusura dell’angolo che si forma dietro il padiglione auricolare

  • Correzione della forma anomala della regione che causa il difetto, con la rotazione di tutto il padiglione auricolare verso la mastoide. Questa tecnica viene considerata quella più innovativa.

Con questo intervento viene rimodellata la cartilagine del padiglione auricolare e non rimangono cicatrici visibili e neanche ecchimosi o edemi. L’operazione dura da 20 minuti a 1 ora e mezza, viene eseguita in regime di day-hospital e e richiede una permanenza in clinica di 4 ore.

Dopo l’intervento viene applicato un bendaggio compressivo da tenere per circa una settimana, che poi viene rimosso quando vengono tolti anche i punti di sutura. Il primo medicamento viene eseguito circa dopo cinque giorni dall’intervento e nelle due settimane successive è consigliabile applicare un bendaggio protettivo da tenere anche durante la notte.

E’ preferibile dormire supini e non sul fianco ed evitare anche di mangiare cibi che richiedono di essere masticati a lungo. Durante il percorso post-operatorio è fondamentale assumere degli antibiotici oppure dei farmaci analgesici in caso si manifesti dolore. Dopo tre giorni dall’intervento è possibile riprendere le attività lavorative.

Importanza della visita preliminare

Prima dell’intervento di chirurgia estetica alle orecchie è fondamentale sottoporsi ad una accurata visita preliminare, durante la quale il chirurgo valuta il tipo di difetto e quindi l’intervento da eseguire.

Per agire con la massima precisione possibile lo specialista valuta il risultato da ottenere tramite le immagini fotografiche.

Inoltre, durante la visita fornisce al paziente tutte le informazioni riguardanti l’intervento ed il decorso post operatorio e fa eseguire anche gli esami ematochimici e il profilo coagulativo.

Al termine della visita il chirurgo sceglie, in pieno accordo con il paziente, la forma delle orecchie più adatta alla sua fisionomia e all'estetica del viso.

Prima dell'intervento, infine, il paziente riceve delle specifiche istruzioni specifiche sull'alimentazione pre e post-operatoria, sull’assunzione di alcool, sigarette e farmaci.

Nel caso il paziente assuma anti infiammatori e gli anti aggreganti questi devono essere sospesi almeno due settimane prima dell’intervento.

Complicanze dovute all’intervento di chirurgia estetica alle orecchie

Nonostante l’intervento di chirurgia estetica alle orecchie non sia invasivo e sia abbastanza sicuro, è possibile che si verifichino delle complicanze, anche se in genere i sintomi più frequenti sono un leggero gonfiore e lieve dolore, che possono risolversi assumendo degli analgesici.

Tuttavia, le suture dietro l’orecchio possono causare prurito, dovuto generalmente al processo di cicatrizzazione, che comunque in breve tempo tende a regredire.

Vantaggi dell’intervento di chirurgia estetica alle orecchie

E’ però innegabile che l’intervento assicuri notevoli vantaggi a chi decide di sottoporvisi. Oltretutto, grazie alle tecnologie all’avanguardia e alle tecniche innovative viene eseguito nella sicurezza più assoluta e senza avvertire dolore. I vantaggi principali che si ottengono con questa operazione sono i seguenti:


  • Permette di migliorare le asimmetrie del viso dovute anche a cause congenite
  • Garantisce armonia all’estetica del volto
  • I risultati saranno permanenti
  • In genere viene effettuato in anestesia locale con sedazione profonda
  • Le cicatrici sono praticamente invisibili in quanto si trovano all’interno della bocca

Riassumendo

Le orecchie a sventola sono un inestetismo che può comportare gravi disagi e imbarazzo in una persona, compromettendo le relazioni sociali.

Per questo l’otoplastica rappresenta una soluzione mirata e decisiva per risolvere questo problema, che permette di correggere e modellare il padiglione auricolare.

I risultati sono in genere molto soddisfacenti, oltre che definitivi e danno quindi la possibilità di liberarsi per sempre da questo difetto.

Le orecchie a sventola o a ventola sono quasi sempre bilaterali, ma in alcuni casi possono essere monolaterali, quindi la correzione può riguardare solo il padiglione auricolare, solo il lobo auricolare o tutte e due le regioni anatomiche.

Il segreto per avere la certezza di conseguire sempre risultati eccellenti è quello di affidarsi a professionisti esperti nel settore, che hanno anni di esperienza alle spalle e che sono specializzati nella chirurgia estetica, in particolare in quella della correzione delle orecchie.

Solo un chirurgo esperto può garantire la riuscita dell’intervento ed è in grado di individuare la tecnica migliore da eseguire per assecondare le esigenze del paziente e risolvere questo inestetismo che a volte condiziona la vita!

Altri Interventi


oppure